Descrizione Progetto

GALLURA DIVING SYSTEM 

Dal rinvio dell’EUDI SHOW di Bologna alle nuove sfide 2020

per gli appassionati di immersioni tecniche e sportive 

Gli operatori del settore avanti insieme per azioni comuni

Tre Amministratrici alla guida dell’inedito progetto Gallura Diving System con i più qualificati operatori privati del nord est: debutto alla fiera italiana di subacquea tecnica e turistica. 

Il rinvio al prossimo novembre dellEUDI SHOW di Bologna, la fiera di subacquea tecnica e sportiva, inizialmente prevista dal 28 febbraio al primo marzo, fa slittare la partecipazione di Santa Teresa Gallura Comune capofila del progetto di rete con Aglientu e Trinità d’Agultu-Vignola, per la promozione comune del territorio come destinazione turistica.

Ma il mancato appuntamento non ha comunque fermato il percorso attivato dalle amministrazioni locali e dagli otto operatori partner di Gallura Diving System, i veri protagonisti dell’evento. Da qui nascono le tre grandi novità che intendono trasformare in opportunità le sfide aperte dal rinvio dell’Eudi e che saranno approfondite e sviluppate all’interno delle Cooperation room con gli attori del sistema turistico del territorio.

LE NOVITÀ. La prima occasione arriva dall’educational tour e dal workshop Gallura Hgihlands che Santa Teresa Gallura ha organizzato nella prima decade di maggio. La proposta è quella di far convergere su questo appuntamento gli incontri professionali sfumati con il rinvio dell’Eudi Show. Altra sfida arriva dal tentativo di sostegno al comparto turistico sardo e italiano. Ecco, allora, l’idea degli operatori, appoggiata dalle amministrazioni coinvolte, di sviluppare una nuova Associazione Gallura Diving, aperta a tutti i professionisti, per dare continuità e sviluppo al progetto di rete. Non ultima la terza novità nata dalla volontà di creare nuove occasioni di promozione delle attività subacquee, come attrattore turistico e di valorizzazione delle competenze degli operatori locali. Nasce così il progetto di una “giornata della subacquea sarda”, un appuntamento rivolto ai tanti appassionati locali e ai turisti diving italiani e stranieri.

———————————————————————————————————————————-

Ancora una tappa del percorso avviato dal Comune di Santa Teresa con il Piano strategico di destinazione turistica.  Un viaggio che parte dal mare del Nord-Est della Sardegna, con i suoi preziosi fondali e continua in una terra ricca di storia, tradizioni, ambiente e buon cibo. Esperienze da mostrare e raccontare all’Eudi Show di Bologna, la più importante fiera legata al mondo della subacquea: lì per la prima volta insieme in un percorso di rete, i Comuni di Santa Teresa Gallura, Trinità d’Agultu-Vignola e Aglientu porteranno l’importante progetto di promozione comune del territorio come destinazione turistica.

Negli spazi della Fiera di Bologna, dal 28 febbraio al 1° marzo i veri protagonisti saranno i centri diving della Gallura, che parteciperanno nell’area-stand a loro dedicata: Blu Dive Center, Diving Santa Teresa Gallura, Diving Mediterraneo, Blue Zone Sardinia, Diving Center Costa Paradiso (località Costa Paradiso e Isola Rossa), Orso Diving Club e Scuba Point.

La partecipazione all’evento è stata una proposta arrivata proprio dagli operatori del settore durante il percorso delle Cooperation Room – i tavoli con tutti gli attori del sistema turistico del territorio – istituite dal Comune di Santa Teresa Gallura con il Piano strategico di destinazione turistica guidato dall’assessore del Turismo Stefania Taras, con il coordinamento e la direzione scientifica di Giuseppe Giaccardi.

“Per la prima volta abbiamo coinvolto amministrazioni locali e diving del territorio, perché crediamo che il turismo non abbia confini territoriali – dice l’assessore Taras – e a maggior ragione, se si parla di subacquea, il mare non ha delimitazioni comunali. Questo importante appuntamento – aggiunge – rappresenta il primo passo verso la costituzione di un club di prodotto, applicabile ad altre attività già strutturate come trekking, bike e tante altre. Agli incontri preparatori gli operatori hanno lanciato la proposta di istituire una associazione, per completare le loro proposte e collaborare sia nella promozione che nella formazione – conclude Taras – questo è un obbiettivo importante per pensare a una proposta turistica più ampia e qualificata. Lavoreremo per coinvolgere gli altri comuni vicini e creare un’offerta numericamente interessante per tour operator e scuole sub di tutta Europa”.

Giornata clou per la partecipazione degli operatori isolani sarà il 29 febbraio nell’area Assosub (inizio alle ore 10) dove per l’occasione sarà presentato il progetto Gallura Diving System, la proposta di centri subacquei pensata per appassionati di immersioni e attività marine naturalistiche adatte a tutti, adulti e bambini. Un’opportunità unica per i visitatori di conoscere la variegata offerta del territorio, non solo in estate ma anche nei mesi di spalla, promossa all’interno del già noto catalogo Gallura Highlands. 

“Auspichiamo che questo progetto possa diventare un modello condiviso da perseguire per la promozione dell’intero nostro territorio – dice Francesca Addis, consigliere delegata alla cultura del Comune di Aglientu – questa sarà la prima volta per i diving a una manifestazione così importante come l’Eudi Show, a cui partecipiamo grazie alla collaborazione con il Comune di Santa Teresa Gallura capofila nel progetto. Vogliamo creare una rete che ci consenta di supportarci a vicenda – conclude Addis – e di far conoscere, uniti, le opportunità e le bellezze del nostro territorio”. Sulla stessa linea Laura Suelzu, assessore del Turismo di Trinità d’Agultu e Vignola. “Per la prima volta il nostro Comune partecipa All’Eudi di Bologna con And Costa Paradiso Diving Center – dice – il progetto portato avanti assieme agli altri due Comuni intende promuovere e valorizzare sotto un unico nome tutto il territorio della Gallura e non solo far conoscere il nostro meraviglioso mare e i nostri Fondali – conclude Suelzu – mi auguro che questo sia l’inizio di una lunga collaborazione con tutti i comuni limitrofi”.

Ufficio stampa: Gallura Diving SystemMatteo Piga

Copyright photo: Gallura Diving System

Bioviaggi pubblica gratuitamente articoli, recensioni, comunicati stampa.
Lo staff di Bioviaggi provvede ad approvare il testo inviato e a pubblicarlo.
L’impegno di Bioviaggi è completamente a titolo gratuito.

Ultime destinazioni inserite